Belladama

Belladama di Poggio della Dogana è un Romagna Albana DOCG secco prodotto a Castrocaro Terme, in località “le Volture”, da vigneti di 10 anni di età con 5.000 piante per ettaro, allevate a guyot e dislocati a 210 m s.l.m. La resa per ettaro è di 5.000 kg/ettaro, ossia 1 kg per pianta.

Tipologia

Vino bianco da agricoltura biologica

Denominazione

Romagna Albana DOCG secco

Vendemmia

Seconda decade di settembre, raccolta a mano

Affinamento

5 mesi in acciaio sulle fecce fini e minimo 2 mesi in bottiglia

Certificatore agricoltura biologica

IT BIO 009 Suolo e salute

Numero bottiglie prodotte

3.500

Temperatura di servizio

12 °C

Formato

750 ml

Download the factsheet

Tasting

Note degustative

Al naso presenta sentori di agrumi, fiori bianchi ed erbe aromatiche: In bocca il quadro aromatico spazia tra limone, pompelmo, un tocco di arancia bionda, salvia e rosmarino.

Etichetta

È un bozzetto dell’artista Silvio Gordini, che raffigura un fiore, forse una bocca di leone.

La curiosità  Il nome, Belladama, è un omaggio alla madre di Aldo e Paolo Rametta, che raccontano: «Belladama era il nome di un cavallo della scuderia di cavalli da trotto che nostro nonno materno possedeva prima della Seconda Guerra Mondiale. Poi, perse tutto. I cavalli rappresentano ricordi meravigliosi per nostra madre Rosanna, seppur fosse ancora bambina, per questo abbiamo voluto dedicare a quel cavallo, e quindi anche a lei, questo nostro primo vino bianco di cui andiamo molto orgogliosi».

Caratteristiche

Note di vinificazione

La vinificazione viene fatta in assenza di bucce, attraverso pressatura tradizionale lenta in pressa verticale. La fermentazione avviene in tini di acciaio a temperatura controllata. L’affinamento è di 5 mesi in acciaio sulle fecce fini e di almeno 2 mesi in bottiglia. La produzione ammonta a 3.500 bottiglie. La prima annata di questo vino ha debuttato sul mercato nel aprile del 2020.

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux