Poggio della Dogana: typical wines in the heart of Romagna

On 8 December 1564, the day of the Immaculate Conception, in the “last” territory of the Grand Duchy of Tuscany in Romagna, an important liturgical ritual was celebrated with the aim of accompanying and blessing the foundation by Cosimo I de ‘Medici, first Grand Duke of Tuscany (1519-1574), of the fortress city of Terra del Sole: it would have arisen in a place that by nature seemed hostile to an urban settlement (here the Montone river created frequent floods) and difficult to manage administratively (here the law of banditry). The first stone was laid by Antonio Giannotti, bishop of Forlì.

It is precisely in Terra del Sole, directly on the hillock where the customs of historical, territorial and cultural border crossing between the Pontifical Romagna and the Grand Duchy of Tuscany stood, that was born three years ago Poggio della Dogana, the wine adventure of three friends and entrepreneurs: the brothers Aldo and Paolo Rametta and Cristiano Vitali.

Our wine estate has 20 hectares of vineyards, 9 of which in the Municipality of Castrocaro and 11 in Brisighella: Sangiovese di Romagna Doc and Albana di Romagna Docg are produced here, vines firmly anchored to their production land, of which they tell their story and legends. To these, must be added a secret blend of white vines (Trebbiano, Bombino and Sauvignon), which give life to the intriguing Nubivago.

In the estate there are also olive trees and a small production of Linden and Wildflower honey, managed by a local beekeeper.

Poggio della Dogana has the mission of defending and preserving the identity of the product in the Romagna geographical area with a greater vocation for the production of Sangiovese.

separatore, poggio della dogaba
separatore, poggio della dogaba

The management of the vineyards is totally organic (certified at European level by Suolo e Salute) and is led by the agronomist and winemaker Francesco Bordini who, together with his father Remigio, is considered the greatest connoisseur of the Romagna vines and is known as the “Sangiovese revolutionary”: his mission has always been to find a new figure for Sangiovese di Romagna, to make it a modern wine albeit strongly linked to its extraordinary terroir.

The typical Romagna enthusiasm, the strong predisposition of the territory for the processing of fine grapes, combined with the skills of the professionals participating in the Poggio della Dogana project, have allowed the birth of our five wines.

The goal is excellence at “modern” prices, a message that is launched from the labels, which reproduce the designs of Silvio Gordini, one of the best known artists of Emilia-Romagna, great-grandfather by Aldo and Paolo Rametta’s mother.

separatore, poggio della dogaba
i quattro bastioni, sangiovese superiore, vino romagnolo, vino tipico romagnolo, sangiovese di romagna, vino sangiovese
i quattro bastioni logo, sangiovese superiore, vino sangiovese

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese SUPERIORE DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
180 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille brune
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 4500 piante per ettaro, allevati a cordone speronato
Base ampelografica
Sangiovese (cloni romagnoli ) 100%

Epoca e modalità di vendemmia
Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
6000 kg/ettaro; 1,2 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio.
La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata.
Il contatto del vino con le bucce dura mediamente 18 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
6 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
7.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

i quattro bastioni logo, sangiovese superiore, vino sangiovese
i quattro bastioni, sangiovese superiore, vino romagnolo, vino tipico romagnolo, sangiovese di romagna, vino sangiovese

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese SUPERIORE DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
180 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille brune
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 4500 piante per ettaro, allevati a cordone speronato
Base ampelografica
Sangiovese (cloni romagnoli ) 100%
Epoca e modalità di vendemmia

Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
6000 kg/ettaro; 1,2 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio.
La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata.
Il contatto del vino con le bucce dura mediamente 18 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
Sei mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
7.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

SCARICA LA SCHEDA

santa reparata, vino tipico romagnolo, vino romagnolo, sangiovese di romagna
santa reparata logo, sangiovese di romagna

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese
CASTROCARO E TERRA DEL SOLE DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
210 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille brune ed ocra
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 6000 piante per ettaro, allevati a cordone speronato a giropoggio
Base ampelografica
Sangiovese (cloni romagnoli ) 100%

Epoca e modalità di vendemmia
Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
6000 kg/ettaro; 1,0 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio. La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata. Il contatto del vino con le bucce dura mediamente 24 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
9 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
7.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

santa reparata logo, sangiovese di romagna
santa reparata, vino tipico romagnolo, vino romagnolo, sangiovese di romagna

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese
CASTROCARO E TERRA DEL SOLE DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
210 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille brune ed ocra
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 6000 piante per ettaro, allevati a cordone speronato a giropoggio
Base ampelografica
Sangiovese (cloni romagnoli ) 100%
Epoca e modalità di vendemmia
Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
6000 kg/ettaro; 1,0 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio. La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata. Il contatto del vino con le bucce dura mediamente 24 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
9 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
7.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

SCARICA LA SCHEDA

poggiogirato, sangiovese superiore riserva, sangiovese di romagna, vino tipico romagnolo, vino romagnolo
poggiogirato logo, sangiovese superiore riserva, sangiovese di romagna

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese SUPERIORE RISERVA DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
200 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille ocra
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 5000 piante per ettaro, allevati a cordone speronato
Base ampelografica
Sangiovese (vari cloni) 100%

Epoca e modalità di vendemmia
Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
5000 kg/ettaro; 1,0 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve Sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio. La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata. Il contatto del
vino con le bucce dura mediamente 24 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
9 mesi in tonneaux, 6 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
3.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

poggiogirato logo, sangiovese superiore riserva, sangiovese di romagna
poggiogirato, sangiovese superiore riserva, sangiovese di romagna, vino tipico romagnolo, vino romagnolo

Tipologia di vino
Vino rosso proveniente da agricoltura biologica
Certificatore agricoltura biologica
Suolo e salute
Denominazione
Romagna Sangiovese SUPERIORE RISERVA DOC
Localizzazione dei vigneti
Castrocaro Terme loc “le Volture”
Altitudine
200 m s.l.m.
Natura dei suoli
Argille ocra
Caratteristiche dei vigneti
Vigneti di 15 anni di età con 5000 piante per ettaro, allevati a cordone speronato
Base ampelografica
Sangiovese (vari cloni) 100%
Epoca e modalità di vendemmia
Seconda decade di settembre, raccolta a mano
Resa per ettaro
5000 kg/ettaro; 1,0 kg per pianta
Tecniche di vinificazione
Le uve Sangiovese dei differenti cloni sono raccolte assieme e fermentate in uvaggio. La fermentazione e la successiva macerazione sulle bucce avvengono in tini di acciaio a temperatura controllata. Il contatto del
vino con le bucce dura mediamente 24 giorni; segue la fermentazione malo-lattica
Affinamento
9 mesi in tonneaux, 6 mesi in acciaio e minimo 3 mesi in bottiglia
Numero bottiglie prodotte
3.000
Temperatura consigliata di inizio servizio
17°C

SCARICA LA SCHEDA

Latest News

Fettuccine alla Trebulana

By Poggio della DoganaOn April 22, 2020

Tipica ricetta della Sabina, in particolare di Monteleone Sabino, che gli dedica anche una Sagra nel mese di agosto. La ricetta è molto antica e non esiste nessuna codificazione...

Capunèt

By Poggio della DoganaOn April 15, 2020

I capunèt sono degli involtini di verza ripieni di carne, tipici della tradizione piemontese: un piatto facile da fare che potete abbinare al nostro Santa Reparata, gli aromi di...

Pizzoccheri

By Poggio della DoganaOn April 8, 2020

L’usanza di preparare i pizzoccheri è certamente contemporanea all’introduzione del grano saraceno in Valtellina e in provincia di Sondrio. Le prime fonti indirette...

CONTACT


Via G. Mengozzi 18 – Terra del Sole (FC) – Italy
Tel.: +39-0544.36209
info@poggiodelladogana.com
www.poggiodelladogana.com

  • Questo form terrà traccia dei dati personali da te forniti (come nome, indirizzo email, ecc..) per poter meglio adempire alla tua richiesta. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

privacy policy / strumenti per la privacy /  cookies policy

© Poggio della Dogana 2020. All Rights Reserved.

powered by mediataste

Az. Agr. Ottoviti srl – Sede Legale: Vicolo Gabbiani, 30 48121 Ravenna  – C.F. e P.IVA: 02586960391